“Maestro del Chiostro degli Aranci”, Storie di S. Benedetto

Soggetto/ Titolo normalizzato
Storie della vita di San Benedetto
Autore
Maestro del Chiostro degli Aranci
Numero di Catalogo Generale ICCD
Schede OA 09 00281145-12, 09 00281145-14, 09 00281145-17, 09 00 281145-19, 09 00281145-2, 09 00281145-21, 09 00281145-4, 09 00281145-6, 09 00281145-8
Oggetto
Affresco
Provincia
Firenze
Comune
Firenze
Provenienza
Badia Fiorentina, Chiostro degli Aranci, loggiato superiore
Luogo di conservazione
Badia Fiorentina, Chiostro degli Aranci, loggiato superiore
Mostra
I, n. 86-97, tav. da XXVI a XXXI; II, n. 64, 66, 68, 70, 72, 74, 76, 78, 80, 82, 88, 89bis, tav. XIX
Restauratore
Leonetto Tintori

Note

Gli affreschi esposti in mostra, facenti parte del ciclo 'Storie della vita di San Benedetto', sono i seguenti: San Benedetto parte da Roma; San Benedetto ricompone il vaglio rotto dalla nutrice; San Benedetto nella spelonca nutrito dal monaco Romano; San Benedetto benedice il vino avvelenato; San Benedetto punisce un monaco; San Benedetto recupera la falce caduta nel lago; San Benedetto invia il monaco Mauro a salvare il monaco Placido, caduto nel fiume mentre attingeva dell’acqua; Un corvo porta via il pane avvelenato offerto da prete Fiorenzo a San Benedetto; San Benedetto scaccia il diavolo; San Benedetto resuscita un monaco; Parte di basamento delle Storie (?); Santo, polilobo del basamento (?)

Perizia di restauro

n. 11/1, E. F. 1954-1955, N. 11 lunette: rimozione dello scialbo che ricopre; fissaggio e pulitura della superficie dipinta (fissaggio con caseina, fermatura sollevamenti di colore con gommalacca); doppio intelaggio con tela di cotone e canapa; distacco dal muro; demolizione della malta a tergo; preparazione a tergo e fissaggio; rintelaggio con applicazione di doppia tela (con resina vinilica); remozione della tela e della colla.
Restauratore: Tintori.

n. 23/1, E. F. 1957-1958, Fasce decorative del basamento degli affreschi con le storie di San Benedetto: stuccatura e applicazione su telai; restauro pittorico o intonaci neutri.
Restauratore: L. Tintori.

Documentazione di restauro

SCHEDE DI STACCO: 25 giugno 1955 — 18 marzo 1957, assottigliato da tergo fino al colore, riportato su tela e applicato su telaio di masonite temperata in triplice strato.
Restauratore: Leonetto Tintori.

Perizia n. B1/299, 1 luglio 1947. Perizie di lavori di restauro preventivi di spesa: Convento della Badia. Chiostro degli Aranci. Restauro di cinque affreschi di Alvaro Portoghese nella Loggia superiore deteriorati dall’umidità infiltratasi a seguito della rottura del tetto a causa delle cannonate. £. 915.000

link schede

Sinopie esposte alla II Mostra:

Immagini

Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica

 

Altra documentazione

Preventivo di spesa per il restauro di affreschi nella Badia di Firenze

Preventivo, Leonetto Tintori, 20 marzo 1957

Visualizza sulla mappa